Navigazione veloce
Home > Calendario scolastico

Calendario scolastico

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 764 del 15 giugno 2021

Determinazione del calendario per l’Anno Scolastico 2021-2022. L.R. 11 aprile 2001, n. 11, art. 138, comma 1, lettera d).

SCUOLE DEL PRIMO E DEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

(scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado)

Inizio attività didattica: lunedì 13 settembre 2021.

Festività obbligatorie:

  • tutte le domeniche;

  • il 1° novembre, solennità di tutti i Santi;

  • l’8 dicembre, Immacolata Concezione;

  • il 25 dicembre, Natale;

  • il 26 dicembre, Santo Stefano;

  • il 1° gennaio, Capodanno;

  • il 6 gennaio, Epifania;

  • il lunedì dopo Pasqua;

  • il 25 aprile, anniversario della Liberazione;

  • il 1° maggio, festa del Lavoro;

  • il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica;

  • la festa del Santo Patrono.

Sospensione obbligatoria delle lezioni:

  • dal 24 dicembre 2021 all’8 gennaio 2022 (vacanze natalizie);

  • dal 28 febbraio 2022 al 2 marzo 2022 (carnevale e Mercoledì delle Ceneri);

  • dal 14 aprile al 19 aprile 2022 (vacanze pasquali).

Fine attività didattica: mercoledì 8 giugno 2022.

SCUOLE DELL’INFANZIA

Inizio attività didattica: lunedì 13 settembre 2021.

Festività obbligatorie: come per le scuole del primo e del secondo ciclo.

Sospensione obbligatoria delle lezioni: come per le scuole del primo e del secondo ciclo.

Fine attività didattica: giovedì 30 giugno 2022.

(…)

In ragione del successo registrato negli anni precedenti, si propone di programmare anche per l’A.S. 2021-2022 l’iniziativa “Le giornate dello sport”. L’iniziativa a contributo regionale, che ha incontrato il gradimento degli Istituti scolastici del Veneto, prevede che nei giorni 3, 4 e 5 marzo 2022, successivi alla chiusura delle scuole per le vacanze di carnevale e del Mercoledì delle Ceneri, le scuole statali e paritarie, di ogni ordine e grado possono programmare, nell’ambito della propria autonomia, eventi e iniziative finalizzate ad approfondire l’importanza dell’attività sportiva in termini educativi e di salute nonché a far conoscere agli studenti le discipline sportive presenti nel territorio, dando l’opportunità di praticarle anche negli ambienti scolastici.